L’industria Social.

Social media
Social media

Parliamo un po’ dell’industria dei Social Media, secondo me la parte….tossica del web, che – peraltro – possiede fior di lobbisti a Bruxelles!

Non metto in dubbio l’esistenza di leggi (anche adeguate) a tutela degli utenti/consumatori (dopotutto in Italia sovrabbondiamo di norme non sempre applicate). Volevo far notare che i server di Facebook (ad esempio) non sono di proprietà di un qualsivoglia governo europeo e che, una volta pagata una multa (spesso le cifre sono irrisorie per dei Big come quelli) i dati rimangono sempre in possesso dei Big che poi li usano a loro discrezione e a discrezione del governo USA parte in causa dentro Facebook. Non succede il contrario, comunque: noi non siamo in possesso di un Facebook in grado di carpire i dati di milioni di americani, ma nemmeno di cinesi, eccetera. Non mi risulta, inoltre, che un paese possa controllare (per non parlare di sequestrare) i server di proprietà di queste aziende, poiché sono militarmente protetti. In alternativa, si danno delle multe. Ecco una ragione per cui in Cina non gira Google, ma Baidu (la versione cinese di Google); per ragioni di “sovranità digitale” (ecco cosa intendo quando parlo di sovranità digitale).

Può ben essere che io ottemperando degli acquisti su un piccolo sito di e-commerce italiano ed essendo quest’ultimo il depositario dei miei dati, qualora ci fosse una fuga di questi dati o venissero usati impropriamente potrei farcela a vincere una causa contro quella ditta, ma è, sarebbe impossibile con i colossi. Se prendo, come cittadino italiano, una multa a Berlino per sosta vietata, non mi succede nulla, figuriamoci per altre cose.

Non ho poi notizie riguardo la collaborazione offerta dall’industria social in relazione ai suicidi commessi online e in seguito ad atti di cyberbullismo, ma non mi risulta siano ben noti nemmeno gli autori di tali azioni di cyberbullismo (il trolling è un altro fenomeno che sembra autogenerarsi sui social).

Il mio dubbio è che l’Europa sia debole (politicamente) rispetto alla forza dirompente della tecnologia usata per vari scopi (in parte buoni in parte no). Il caso Cambridge Analytica ci dice che, a prescindere dalle multe comminate, un presidente americano è stato eletto e nessuno ha messo in dubbio questo……