Le tangenti pagate da AWB.

SaddamHussein_in_court_2004July01SaddamHussein_in_court_2004July01

AWB, la monopolista del grano australiano, ha pagato tangenti a Saddam per quasi 300 milioni di dollari. Il gruppo, ora azienda privata quotata in Borsa, ma agenzia governativa nel periodo incriminato (dal ‘96 al 2003) e maggior fornitore di aiuti umanitari all’Iraq sotto il programma Oil for Food, è finito nell’occhio del ciclone, a seguito di un’inchiesta voluta dal premier australiano John Howard, pressato dalle rivelazioni del rapporto ONU 2004 sugli aiuti illeciti al dittatore di Bagdad. Lo scandalo è stato tale da costringere il managing director di AWB, Andrew Lindberg, alle dimissioni all’inizio dell’anno: in una lettera Lindberg ammette che versando soldi per trasporti interni e servizi post-vendita, di fatto si davano contributi al governo irakeno in contravvenzione alle sanzioni ONU.

 

Be the first to comment on "Le tangenti pagate da AWB."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*