Il Cloud Computing.

Cloud_computing
Cloud_computing

Attraverso il Cloud Computing le aziende possono gestire vari tipi di operazioni dal semplice backup alla gestione di una datacentre. Il Cloud, quindi, si caratterizza come una serie di servizi all’utente che ha, in cambio di un abbonamento, il controllo delle operazioni.

Il Cloud si identifica ufficialmente in tre modelli di servizio (cosa devono erogare i servizi di Cloud) e quattro modelli di distribuzione (dove i servizi devono essere erogati).

Cinque sono le caratteristiche essenziali di un servizio di Cloud Computing:

  1. Self-Service: l’utente deve poter richiedere i servizi (banda, potenza computazionale, applicazioni) senza l’intervento dei gestori dell’infrastruttura o dei service providers.

  2. Accessibilità globale: i servizi devono essere accessibili da più dispositivi, da più luoghi e in qualsiasi momento.

  3. Raggruppamento delle risorse: le risorse (processori, storage e macchine virtuali) devono essere organizzate in gruppi così da poter servire un numero variabile di utenti quando lo necessitano.

  4. Elasticità: le risorse devono poter scalare velocemente.

  5. Misurabilità dei servizi: ogni servizio deve essere controllato e monitorato in modo trasparente così da poter essere quantificato in termini di consumo di risorse (pay per use).

Modelli di servizio del Cloud Computing.

  1. Saas (Software as a Service): vengono erogati software come servizi. Office365, Gmail e Outlook.com ne costituiscono un esempio.

  2. Paas (Platform as a Service): vengono erogate le infrastrutture necessarie che permettonodi sviluppare, testare e distribuire un’applicazione. Vengono forniti alle imprese dei servizi in grado di eseguire applicazioni, salvare i dati in un database o in un archivio file, elaborare informazioni, eccetera. Windows Azure con la piattaforma .Net e la Cloud Platform di Google ne sono un esempio.

  3. IaaS (Infrastructure as a Service): l’intera infrastruttura IT è il servizio erogato. Parliamo di potenza di calcolo, macchine, spazio, servizi di rete.

Modelli di distribuzione del Cloud Computing.

  1. Private Cloud: i servizi Cloud sono erogati da un’azienda o da un provider esterno, unicamente all’azienda stessa e alle sue diverse unità

  2. Community Cloud: i servizi sono erogati da un’azienda o un service provider ad un gruppo ristretto di organizzazioni che condividono alcune caratteristiche come sicurezza, norme legali, obiettivi.

  3. Public Cloud: sono servizi erogati attraverso Internet da un service provider a diversi clienti.

  4. Hybrid Cloud: servizi costruiti su infrastrutture ibride che utilizzano la modalità privata per certio aspetti (conservazione dei dati) e quella pubblica per altri (interfacce di accesso).

Be the first to comment on "Il Cloud Computing."

Leave a comment