La campagna filo-europeista nel Regno Unito.

Britain stronger in Europe
Britain stronger in Europe

Via: Leninology

[Traduco dall’inglese] Come potete vedere l’argomento fondamentale per rimanere nell’Unione Europea è che l’Unione è stata meravigliosa per quanto riguarda la deregolamentazione, per i viaggi a basso costo, per piazzare il vino o viaggiare oltreconfine nei tuoi spazi di tempo. Questo è lo stato delle cose al momento. La sinistra critica nei confronti dell’Unione Europea dice che si tratta dell’Europa della borghesia neoliberista, l’Europa dei trafficoni, dei faccendieri e degli arrivisti.

Nel frattempo, il grosso della campagna a favore dell’Unione Europea, ne prende le difese sullo stesso terreno, sostenendo si tratti di un’Europa  della borghesia neoliberista, l’Europa dei trafficoni, dei faccendieri e degli arrivisti. […] Questi sono i contenuti più (leggermente) progressisti della campagna per rimanere nell’Unione, lasciando fuori qualsiasi accenno, anche remoto, alla solidarietà o ad una visione di centro-sinistra. La cosa sembra più l’inizio di una campagna reazionaria nella politica britannica, in cui l’adesione all’Unione ha il compito di arare il terreno.

Be the first to comment on "La campagna filo-europeista nel Regno Unito."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*