Movimento 5 Stelle: si può fare, ovviamente!

TribunaleTribunale

Mi riferisco alla questione della costituzionalità del patto con la Casaleggio firmato dalla sindaca Virginia Raggi che il Tribunale di Roma si è ben guardato dall’affrontare. Come mai?

Mah, io andrei – ad esempio – a cercare la risposta in quello che fanno gli altri partiti. Chissà che fanno firmare?

Ah, dimenticavo: sollevate una questione costituzionale sui contratti pubblici e privati che le rispettive aziende fanno firmare ai dipendenti quando vengono assunti. Cazzari!

Questo passaggio è stato intrapreso dai poteri costituiti per trovare una strada ed eliminare il M5S, non perché quest’ultimo sia un partito rivoluzionario, ma perché rompe i giochi di potere consolidati. Il passaggio rischiava di diventare troppo rischioso e di mettere a repentaglio qualcosa in più che un partitino. Quindi, dietro front. Almeno per il momento, visto che la strada non è stata ancora dichiarata impercorribile.

Be the first to comment on "Movimento 5 Stelle: si può fare, ovviamente!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*