Ultime tendenze del mercato dell’arte.

Ernte_in_der_ProvénceErnte_in_der_Provénce

In generale è difficile parlare con fondatezza di tendenze nell’ambito di un qualsiasi mercato, soprattutto se si vuole un riscontro chiaro, immediato ed oggettivo alle proprie aspettative. Spesso l’analisi dei dati ha generato delle sintesi errate, farraginose, incomprensibili, ambigue e poco responsabili, al confine con la nobile arte della lettura dei fondi di caffé.

Tuttavia, la crisi epocale che stiamo vivendo ha il pregio di creare chiarezza nel mercato dell’arte pittorica (è su questo campo che voglio focalizzare il mio interesse), forse come non mai. Questa crisi sta liberando il campo da ciarlatani, imbroglioni e falsi artisti. Le ultime informazioni sul settore ci dicono con chiarezza 2 cose, di cui rendiamo volentieri edotti eventuali collezionisti che ci leggessero: a) che il mercato è massicciamente inclinato sull’iper-contemporaneo e che b) c’è in atto una spasmodica corsa ad accaparrarsi i capolavori, non solo contemporanei, ma anche moderni. Capolavori dell’arte occidentale che, sempre più spesso, finiscono nei caveau di Hong Kong piuttosto che Shanghai.

E’ in queste 2 categorie di opere, peraltro fra loro disomogenee, che un/una collezionista serio/a e quindi motivato, deve muoversi. Il/la collezionista, in tal senso, dovrà scegliere i piani di intervento che gli/le sono più congeniali culturalmente e finanziariamente: locale, nazionale o internazionale. E scegliere le aree geografiche di maggior interesse: Asia, Nordamerica, Europa, Medio Oriente, American Latina. Sull’Asia avevamo già notizie dell’emergere di una schiera di artisti e collezionisti (anche istituzionali) seri e dalle robuste spalle. Sul Medio Oriente e l’America Latina, si segnalano crescenti interessi alla valorizzazione dell’arte delle rispettive regioni che si tramutano in una crescita, purtuttavia ancora non esponenziale, del numero delle transazioni commerciali.

1 Comment on "Ultime tendenze del mercato dell’arte."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*