Le questioni dell’immigrazione non sono per nulla superate.

800px-Malta-halfar-containers-nov2009Hanno rieletto pure Maroni, anche con la Lega dissanguata. La pagliacciata delle ordinanze sui lavavetri (e gli accattoni) comparse in diverse nostre città, in passato, la diceva e la dice lunga sulla nostra società, su come intendiamo vivere e su quali principi. Sui decreti di espulsione non possiamo essere contenti. Alcune considerazioni:

1-L’Italia annega nelle paure, nella falsa coscienza di questo orrendo “ceto medio”, mediamente pericoloso e lercio, base sociale per ogni esperimento fascista, con o senza gagliardetti;

2-I media, come da manuale, contribuiscono a dar manforte al ceto politico, espressione della lercia “maggioranza silenziosa”, cioè della medietà schifosa di questa Italia piccolo-piccolo-borghese, inventando emergenze e sottacendone altre, ben più gravi (per esempio il crollo di ogni garanzia salariale…è solo un esempio);

3-Questa Italia sempre pronta a qualche esperimento fascistoide, proprio per salvarsi le terga, odia – come da manuale anche qui – i poveri. Ma sappia che non potrà essere che ricambiata da altro odio che non farà altro che incarognire i rapporti fra le persone in questo Paese in via di disgregazione. Fanno la voce grossa solo perchè se la prendono con degli indifesi…in definitiva.

4-Questa “sinistra”, che qualcuno chiama sub-destra, ormai, rincorre tutte le più atroci iniziative di “legge e ordine” classiche della destra. Questa “sinistra” – ormai rinnegatrice di tutto…ma proprio tutto – merita il massimo disprezzo che non potrà essere attenuato dal richiamo interessato al “pericolo B”, nè con quello alle vecchie glorie.

VISITA FLACONS WEB SERVICE

Be the first to comment on "Le questioni dell’immigrazione non sono per nulla superate."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*