Nanomacchine in grado di distruggere le cellule cancerogene.

Funzionamento nanomacchineFunzionamento nanomacchine

Questa tipologia di nanomacchine è stata progettata e costruita dalla Rice University, negli Stati Uniti, e sono in grado di attaccare e distruggere le cellule cancerogene. Attivata attraverso la luce ultravioletta, ruotano dai 2 ai 3 milioni di volte su sé stesse. Si tratta di una invenzione che viene attualmente sperimentata, con successo, nei laboratori dell’Università e si renderà sicuramente necessaria per tentare di trattare le patologie cancerogene che, ormai, rappresentano la maggior parte delle patologie contemporanee. Nello specifico, buoni risultati sono stati ottenuti nella cura del tumore alla prostata.

La nanomacchina è una molecola motorizzata, attivata dall’assorbimento di due fotoni che vengono eccitati dalla frequenza della luce oppure dalle onde radio. Il video che segue, in lingua inglese, è di particolare interesse ed importanza e parla approfonditamente dell’argomento.

Be the first to comment on "Nanomacchine in grado di distruggere le cellule cancerogene."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*