Come una bestia feroce di Edward Bunker.

Come una bestia feroce
Come una bestia feroce

Editore: Einaudi

Prezzo: 12,00 €

Pagg. 358

ISBN: 9788806172671

La scelta di un libro da leggere, escludendo le casualità che rappresentano il fattore marginale nella decisione di aprirne le pagine e di sfogliarle tutte, dipende dalla molteplicità di gusti personali. Se cercate un libro dal taglio esistenziale, che parli d’azione, che sia una possibile biografia di un uomo dell’ambiente criminale, allora “Come una bestia feroce” è quello giusto per voi. E’ la storia di Max Dembo, uscito dal carcere, che non riesce (anche grazie alla società “onesta e delle regole” che lo circonda) a reinserirsi e a ricominciare a vivere in maniera onesta, fino al punto di progettare una rapina a mano armata e…qui mi fermo. E’ un romanzo di dimensione epica, anche se su di un piano del tutto individuale, che ci interroga su che cosa può essere o fare un uomo della sua vita. Interrogativo possibile poiché abbiamo, tutti, punti di partenza differenti e diseguali.

In realtà, di libri di Bunker ve ne voglio proporre 3. Il secondo è “Cane mangia cane”, altro libro sulla rapina a mano armata e sulla visione epica e disperata della vita come evento essenzialmente individuale e di mera sopravvivenza. Un libro forte, duro, più di “Come una bestia feroce”, con un finale disperato. Dopo questo, a completare il mio personale ciclo, leggetevi “Mia è la vendetta”, sulla guerra razziale tra bianchi e neri in America e soprattutto nelle carceri americane. Ad iniziare dal 1927, quando il razzismo a L.A. non esisteva ancora nei termini che avremmo in seguito imparato. Questo libro che va letto, presenta il difetto di essere “l’ultimo omaggio di Bunker ai suoi lettori”, quindi zeppo di ripetizioni, di episodi già narrati in altri libri ai quali è stato semplicemente cambiato il nome dei protagonisti. Un libro non del tutto originale, anche se presenta degli spunti originali, per esempio su George Jackson e i “Fratelli di Soledad”.

1 Comment on "Come una bestia feroce di Edward Bunker."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*