Come si manipola l’informazione. Cioè le coscienze.

Manipolazione dell'informazione
Manipolazione dell'informazione

La pandemia da #coronavirus ha dimostrato con chiarezza il fallimento di un modello nazionale e regionale, ormai sotto gli occhi di tutti. Un fallimento che si potrebbe ripetere a breve e di cui non conosciamo ancora bene l’ampiezza e la profondità. Forse, tra qualche mese o qualche anno, dopo appositi studi, riusciremo a capire quanti sono stati realmente i morti, quanti gli infetti e le reali statistiche dei contagi. Non per mano delle istituzioni, chiaramente. Grazie a qualche centro di ricerca estero, a qualche gruppo indipendente in Italia.

Ma improvvisamente ecco che arriva Feltri. Con le sue affermazioni contro i meridionali.

Che dire? Una sola cosa: questa non è gente che fa le cose a caso. Feltri fa parte del sistema di potere mediatico. Se ha fatto questa uscita state tranquilli che un motivo c’è.
Probabilmente dividere l’opinione pubblica tra indignati e non. Così si apre un dibattito e intanto il messaggio che esistono esseri umani inferiori è passato. Strategie della retorica e della comunicazione. Mentre i loro fallimenti, rimangono nell’ombra.